FORNI AD INCASSO : QUALE SCEGLIERE?

Forno a Vapore o Forno Autopulente?

Stai pensando di cambiare cucina e non sai che tipo di forno scegliere? In commercio esistono vari tipi di forno, da quelli tradizionali ai più recenti forni smart, controllabili con le applicazioni dei cellulari.
Nelle cucine domestiche si vedono sempre più di frequente tipologie di forni che fino a qualche anno fà erano usati solo nella ristorazione o ad uso professionale, come i Forni a Vapore, i forni Programmabili e i Forni Autopulenti con effetto Pirolisi.

Forni a Vapore

I Vantaggi del Forno a Vapore

I forni a Vapore consentono di abbinare al metodo di cottura classico ad aria calda, il vapore. Questa tipologia di cottura consente di mantenere inalterate le proprietà nutritive e organolettiche dei cibi (come vitamine e minerali) e allo stesso tempo di assaporare appieno l’aroma degli alimenti senza l'aggiunta di grassi o condimenti abbondanti. Grazie al vapore, le pietanze restano infatti più morbide e succose (in quanto i liquidi naturalmente contenuti nei cibi non vengono “asciugati” dall’aria calda del forno), quindi sono anche più gustose. E non stiamo parlando soltanto di verdure.

Si tratta di una modalità di cottura perfetta per le carni che con il metodo tradizionale risultano secche e stoppose, come ad esempio il tacchino o l’oca. La cottura combinata a vapore è inoltre ideale per il pane e le torte lievitate perché la crosticina superficiale non si forma prima del completo sviluppo dell’impasto, per un risultato finale incredibilmente soffice e delicato. I forni a vapore, infine, sono ideali per “rigenerare” gli alimenti, cioè per scaldare i cibi già pronti senza seccarli e indurirli. Pensate alla lasagna che vi avanza dal pranzo della domenica: in pochi minuti, anche nei giorni successivi, potrete mangiare un piatto di pasta morbida e filante come appena fatta.

Forni Autopulenti

Come funziona il forno autopulente?

Il forno a incasso pirolitico dispone di una funzione di pulizia automatica mediante calore. Il vano interno raggiunge in pochi minuti una temperatura particolarmente elevata (intorno ai 500° C) per effetto della quale lo sporco provocato da schizzi o vapori degli alimenti viene carbonizzato e ridotto in cenere.
Terminato il ciclo di pulizia è possibile rimuovere con un panno umido i residui di sporco carbonizzato che si sono depositati sul fondo del forno. Questa funzione di decomposizione dello sporco e del materiale residuo nel forno è chiamato "pirolisi".

I vantaggi di un forno autopulente sono evidenti in termini di risparmio di tempo. Il ciclo di pirolisi funziona in totale autonomia e sicurezza: non è necessario essere presenti durante il programma di pulizia, poiché viene gestito tutto in automatico dal forno. Basta solo impostarlo e avviarlo. Inoltre, durante il processo di pulizia lo sportello viene bloccato per evitare pericoli di scottature e la parte esterna non si surriscalda, cosa che impedisce danni ai mobili vicini. I forni autopulenti integrano un sistema avanzato di ventilazione che fa diminuire in poco tempo la temperatura interna. La pirolisi è poi un sistema di pulizia ecologico, in quanto non comporta l’uso di detergenti o di prodotti chimici nocivi per la salute e per l’ambiente. Ed è più efficace di altre metodologie non inquinanti e casalinghe come il limone, l’aceto o il bicarbonato.

VUOI ARREDARE CASA

I nostri consulenti ti aiuteranno nella scelta dei mobili migliori per i tuoi ambienti

Questo sito utilizza cookie di terze parti e cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dall'utente nell'ambito della navigazione in rete.
Cliccando su “Accetto” autorizzi all’uso dei suddetti cookie.
Cliccando su “Maggiori informazioni” è possible visionare l’informativa sulla cookie policy di questo sito.

TOP